Regolamento

ART.1
Sono ammessi alla Scuola dell’Infanzia tutti i bambini che abbiano compiuto l’età di tre anni o che la compiono entro il 31 dicembre dell’anno in cui chiedono dì iscriversi e che non abbiano ancora raggiunto l’obbligo scolastico. Nella sezione Primavera verranno accolti i bambini che compiono i due anni entro il 31 dicembre dell’anno, ma solo a due anni compiuti.

ART. 2
La Scuola Infanzia svolgerà la sua attività tutti i giorni, escluso il sabato i giorni festivi e di vacanza stabiliti dal calendario ministeriale e regionale

ART. 3
L’iscrizione avviene previa accettazione sottoscritta del regolamento ed è richiesta dai genitori tramite domanda su apposito stampato predisposto dalla scuola dell’infanzia.
Qualora si dichiari il bambino/a ritirato/a definitivamente dalla Scuola Infanzia per l’anno scolastico in corso, sarà possibile l’esenzione delle quote per i restanti mesi. Il diritto di frequenza viene perso nel caso che l’assenza ingiustificata si prolunghi per un mese consecutivo fermo restando l’obbligo del pagamento del contributo riferito al mese relativo.

ART. 4
L’iscrizione avviene secondo disposizioni ministeriali. Se entro il termine stabilito non viene raggiunto il numero previsto, le iscrizioni si accettano fino ad esaurimento dei posti disponibili ed eventuali domande in esubero vengono messe in lista d’attesa.
Hanno la precedenza i fratelli dei bambini già frequentanti e i residenti nel comune di Torre di Mosto.

ART. 5
La quota annuale di Iscrizione e di re-iscrizione comprende: l’acquisto dei materiale didattico e di cancelleria (colla, matite, colori, carta) e l’Assicurazione contro gli infortuni e la responsabilità civile, nel limiti stabiliti dalla Polizza stipulata dalla Scuola con l’Istituto di Assicurazione, limiti che i genitori dichiarano di accettare fin dal momento dell’iscrizione o re-iscrizione del bambino/a alla Scuola dell’Infanzia sollevando in tal modo la medesima da ogni e qualsiasi responsabilità.

ART. 6
I genitori del bambino/a iscritto alla Scuola dell’Infanzia si impegnano a versare alla Direzione il contributo mensile stabilito dal Consiglio di Gestione della scuola stessa.

ART. 7
Il contributo dovrà essere versato per intero anche in caso di assenza prolungata.

ART. 8
Alle famiglie meno abbienti con uno o più figli frequentanti la stessa Scuola Materna, a discrezione del Consiglio di Gestione, potrà essere concessa una riduzione del contributo. La richiesta dovrà essere presentata per iscritto corredata da modello ISEE, e supportata dalle motivazioni per cui viene effettuata.

ART.9
Per non ostacolare il corretto svolgimento delle attività didattiche, dovranno essere rispettati gli orari stabiliti dalla Scuola stessa. Solo per assoluta necessità sono concesse deroghe all’orario stabilito. Per eventuali uscite fuori orario, è bene avvisare l’insegnante di sezione del bambini/a.
I bambini saranno consegnati ai propri genitori o a persone segnalate dai medesimi ed identificate dalle insegnanti.

ART.10
a) I bambini nella Scuola Materna sono continuamente sorvegliati, dall’entrata all’uscita dalle insegnanti e dalle volontarie;
b) I genitori sono informati che, dopo la consegna degli alunni, è vietata, per motivi di sicurezza, la permanenza nei locali, negli spazi coperti delle scuola e l’utilizzo dei giochi situati negli stessi. Dopo la consegna dei bambini alla famiglia viene meno la responsabilità della scuola verso i bambini stessi per ogni evenienza.

ART. 11
Ogni caso di malattia infettiva che comporti un’assenza dei bambino/a superiore al 6 giorni, dovrà essere immediatamente comunicato alla Direzione della Scuola e il bambino/a potrà essere riammesso solo dopo presentazione di certificato medico (“Qualunque assenza per malattia della durata superiore ai sei giorni consecutivi, con rientro quindi dal settimo giorno in poi – compresi sabato, domenica e festivi – necessita di certificato medico che attesti l’idoneità alla frequenza scolastica” DPR 22.12.1967 n.1518 art 42 e DPR 314/90 art. 19; ciò significa che per cinque giorni di malattia non è richiesto il certificato mentre per sei giorni è richiesto il certificato).

ART. 12
In caso di assenza occasionale è opportuno informare la Direzione della Scuola o l’insegnante di sezione.

ART.13
Qualora il bambino/a nel corso dell’orario scolastico fosse Indisposto, la Direzione avviserà tempestivamente la famiglia che provvederà di conseguenza.

ART.14
Per i bambini frequentanti la Scuola dell’Infanzia “Maria Bambina” è d’obbligo il grembiule bianco.

ART.15
La Scuola offre il servizio mensa attenendosi ad un menù stabilito da esperti della nutrizione del bambino e vidimato dallASSL. Per eventuali problemi alimentari che richiedono variazioni dei menù, è necessario avvisare la scuola e presentare la relativa documentazione medica.

ART. 16
Ogni famiglia è tenuta a collaborare all’opera educativa della Scuola Materna, ottemperando a tutte le norme dell’educazione morale civile ed Igienica del bambino.

ART.17
I genitori che hanno piacere di far festeggiare il compleanno del proprio bambino a scuola sono invitati a rivolgersi alle insegnanti. Potranno essere offerti ai bambini solo dolci confezionati, secchi, senza creme.

ART. 18
Per le uscite didattiche è necessario compilare da parte dei genitori il modulo di autorizzazione specifica e versare la quota stabilita. Qualora il bambino non potesse partecipare all’uscita sarà restituita soltanto la somma relativa all’ingresso e trattenuta quella relativa al trasporto.

ART. 19
Le comunicazioni vengono inviate via mail o in cartaceo negli appositi espositori. Sarà cura di ogni famiglia controllare periodicamente la presenza di avvisi.

Bambini che giocano alla scuola dell'infanzia paritaria di Torre di Mosto